fork27 baked4 bars11 crowd

/

#SqualiCafe Scopriamo insieme il Monte Altavelio, tetto della Granfondo Squali

Oggi scopriamo, grazie ad un video girato dal nostro Pierpaolo Bellucci, la principale salita della #Squali.


Parlare di Granfondo Squali Cattolica & Gabicce Mare significa pensare ad alcuni aspetti caratteristici del percorso: pensiamo, ad esempio, alla salita del Monte Altavelio, asperità principale del percorso lungo (non perdetevi il nostro video!). Ai 587 metri del Monte Altavelio ci si arriva dopo tre chilometri e mezzo di salita suddivisi in due tratti inframezzati da una breve discesa. Prima indicazione: non va aggredito, ma può essere molto meglio salire in progressione, utilizzando un rapporto abbastanza agile (per un cicloamatore di livello medio, consigliamo un 34x19 oppure un 36x21) tenendo la gamba per il secondo segmento. I primi ci impiegheranno poco più di nove minuti: le pendenze non scherzano, arrivano al 9% e spesso bisogna alzarsi sui pedali. Ma nulla di impossibile: anche i meno allenati lo scaleranno senza troppo penare. Solamente, per chi vuole “fare la corsa”, non va sottovalutato. Per fortuna, il 12 maggio non dovrebbe esserci un caldo afoso, e questo consentirà di non arrivare in cima sfiniti. Poi ci sarà la discesa verso Auditore e Casinina, ma a questo argomento dedicheremo una puntata specifica. Non perdetevi, come ogni settimana, la rubrica #SqualiCafé, online ogni venerdì nel tardo pomeriggio.

Rubrica a cura di Pierpaolo Bellucci di Pi.Be. Cycling Press

Ph. Filippo Grandicelli